Aria

aria

Nel ciclo evolutivo, secondo la teoria dei quattro elementi, l'Aria segue direttamente al fuoco e da esso ne consegue per successiva condensazione.

4elementi1 I quattro Elementi 

L'Aria 01 PDF Stampa Email
    

Coscienza dell'Aria

Se c'è un mese in cui sentiamo più viva e reale la presenza dell'aria, forse questo è proprio Aprile.
E' una presenza che possiamo sentire nel profumo dei fiori e delle gemme, che in questo periodo cominciano ad aprirsi, o nella dolcezza del clima, che alterna folate di aria tiepida a folate di aria fresca, o nel canto degli uccelli, che riempiono l'aria con il concerto dei loro gorgheggi.
Possiamo percepire l'aria nella maggiore luminosità che accompagna l'arrivo della Primavera o ancora la possiamo percepire nel brulichio degli insetti che volteggiano intorno alle piante o nel fruscio delle foglie attraversate dai suoi flussi continuamente in movimento.

Leggi tutto...
 
L'Aria 02 PDF Stampa Email
    

L'Aria e l'idrogeno

Per definizione l'aria non è una combinazione chimica ma un miscuglio. Infatti i suoi componenti conservano le singole proprietà e sono mescolati in proporzioni che non si accordano con le leggi delle combinazioni chimiche.
Di questi componenti particolare importanza per la vita umana rivestono l'ossigeno, l'azoto e l'idrogeno che è presente in una percentuale molto bassa, appena lo 0,02%.

Leggi tutto...
 
L'Aria 03 PDF Stampa Email
    

L'Aria e l'ossigeno

Prendendo in considerazione i principali componenti fisici dell'aria avevamo visto che idrogeno e ossigeno avevano dei ruoli contrapposti.
Se l'idrogeno era il portatore del fuoco e la sua funzione era quella di smaterializzare, si può dire che l'ossigeno è il portatore della vita e la sua funzione è quella di materializzare.

Leggi tutto...
 
L'Aria 04 PDF Stampa Email
    

L'Aria e l'azoto

Parlando dei componenti fisici dell'aria l'azoto è quello che vi compare nella percentuale più alta: circa l'80% dell'aria che respiriamo è azoto.
Avevamo visto che gli altri due componenti maggiori dell'aria erano l'ossigeno e l'idrogeno e ambedue avevano un compito ben preciso, il primo era il portatore della "vita" e il secondo era il portatore dell'"essenza". In questa ottica l'azoto è il portatore del "movimento".
Nella respirazione umana esso entra nei polmoni con gli altri componenti dell'aria, ma non viene assimilato dall'organismo. La sua funzione è di veicolare l'ossigeno nella fase di aspirazione e di assorbire e veicolare il carbonio, formando anidride carbonica, nella fase di espirazione.
Nella pianta esso svolge il processo contrario: veicola l'anidride carbonica verso la foglia e tramite la sintesi clorofilliana cede il carbonio e libera l'ossigeno.

Leggi tutto...
 
L'Aria 05 PDF Stampa Email
    

L'Aria e gli uccelli

Gli uccelli sono creature dell'aria: la loro conformazione fisica è funzionale all'elemento in cui vivono e come i pesci nuotano nell'acqua così gli uccelli "nuotano" nell'aria. I loro organi sono strutturati in modo tale che l'aria diventa il supporto fisico per i loro movimenti. Le loro ossa ad esempio non contengono il midollo come nelle ossa degli altri animali e dell'uomo ma sono cave e contengono aria. I loro polmoni presentano, oltre all'organo preposto alla respirazione, delle sacche in cui l'aria penetra e passa poi nelle cavità delle ossa. Quando l'uccello respira, produce calore che va a riscaldare l'aria interna che a sua volta viene distribuita in tutte le membra. Si crea così una temperatura interna che è diversa dalla temperatura esterna e in questa differenza di livello termico l'uccello può galleggiare e muoversi liberamente nell'aria.
La differenza di livello termico conferisce quindi leggerezza agli uccelli. Basta osservare quando essi si posano per terra: non camminano ma saltellano e sono sempre in procinto di prendere il volo; e quando spiccano il volo non hanno nessuna difficoltà a innalzarsi anche notevolmente, si può dire, in un attimo.

Leggi tutto...
 
L'Aria 06 PDF Stampa Email
    

L'Anima di gruppo

Attraverso l'aria si può esprimere l'anima di gruppo delle creature che in essa vivono.
Abbiamo visto come uno stormo di uccelli si muova nell'aria come un corpo unico e come i singoli componenti del gruppo compiano dei movimenti che sono perfettamente armonizzati con quelli del gruppo nel suo complesso. Questo si può osservare nelle migrazioni degli uccelli e ancor più nelle evoluzioni che uno stormo di uccelli compie in uno spazio ben delimitato. Se qualcuno ha avuto modo di vedere uno stormo in questo suo aspetto, ha forse avuto la netta sensazione di trovarsi di fronte un'unica entità che seguendo un proprio impulso interno si muove armonicamente come sull'onda di una melodia. In questo muoversi, fatto di evoluzioni, di piroette, di brusche inversioni come seguendo uno spartito musicale, ogni componente del gruppo si trova sintonizzato perfettamente con il resto del gruppo in modo che non esistono sfrangiature, non compaiono stonature.

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2
You are here:

Questo sito utilizza dei cookies per migliorare l'esperienza d'uso. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookies. Per approfondire i cookies e come disabilitarli leggi la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information