Riflessi


Raccolta di poesie a cura di Umberto Bassan

Perfetta Solitudine

    
E-mail Stampa PDF

Scende lenta la sera su questa baia
spazzata dal vento.
Ogni pensiero e desiderio, come le foglie,
dai rami è ripulito,
filtrato, asciugato.
Ogni parola diviene silenzio.
Ogni sibilo e canto si spegne.
Un ultimo gracchiare di corvo
e sul muretto il veloce saltello del pettirosso.
Poi più nulla.
Nasce da dentro l’anelito d’un caldo luogo,
dove trovar riparo da questa solitudine,
da questa rassegnata tristezza
che la sera conduce.
E di notte in notte
al mistero m’introduce,
della vita.

Ascolta più sovente

    
E-mail Stampa PDF

Ascolta più sovente
le cose che i tuoi sogni.
Ascolta la voce dell'acqua
e la voce del fuoco che divampa;
ascolta, ascolta nel vento
i singhiozzi del bosco:
sono il respiro dei morti.
I morti non sono partiti:
son nell'ombra che schiarisce
son nell'ombra che si oscura,
son nell'albero che freme
nel bosco che geme,
nell'acqua che cola,
nell'acqua che dorme,
sono in casa,
sono fuori
nella folla che si accalca.
I morti non sono mai morti.
Ascolta più sovente
le cose che i tuoi sogni.
Ascolta la voce dell'acqua
e la voce del fuoco che divampa;
ascolta, ascolta nel vento
i singhiozzi del bosco:
sono il respiro dei morti.

Birago Diop
(Senegal)

Nell'aria

    
E-mail Stampa PDF

Disperditi poesia
in quest’aria di marzo,
dipingiti della trasparenza
di questo cielo,
inebriati del giallo
delle mimose in fiore,
profumati di attesa,
nella freschezza di queste
prime ore …
Nasconditi negli angoli inaspettati
di questa città,
dove un raggio di sole
illumina l’edera che sale
alla stanza di un’anima segreta,
di un segreto giardino;
raccogli le chiacchiere del primo
mattino, lo scalpitio delle biciclette,
la fragranza del pane appena sfornato,
scivola per le strade, nelle piazze,
ed entra nel cuore di chi ti sta aspettando,
di chi ancora non ha visto
la sua prima rondine
E sali
fino a raggiungere gli occhi
Fa che si alzino
Lentamente
a scoprire
nuovamente
il Cielo.

Vedere oltre

    
E-mail Stampa PDF

Vedere oltre 

l’occhio della mente, 
planare 
nell’alba appena nata, 
come un bambino 
sillabare le prime luci 
e uscire dalla notte 
per un sogno nuovo.
 
Vedere oltre 
l’occhio della mente 
oltre l’attesa 
fermi alla stazione 
di parole vuote, 
come mani 
che parlano voltandosi 
se qualche nuovo amore 
tocca ancora il cuore
 
Vedere oltre 
l’occhio della mente 
e paesi nuovi 
appaiono dalla collina 
sfocando il fiore
in primo piano,
 
mentre dall’ombra esce 
un nuovo sole

Sgorga una riga

    
E-mail Stampa PDF

Sgorga una riga scritta
di versi senza ragione
che nulla in me medita
ma chi è che me la detta
e ai suoi intenti?
    Vedo dopo averla
    scritta lì nel sonno,
    che ha ragione d’essere,
    che ha cosa dire,
    ch’è giusto ciò che ho scritto.
Tutto arriva da altra parte,
ombre siamo, e andiamo
dietro alla nostra arte
e, estranei, non erriamo.
    Chi detta ciò che medito
    senza udirmi meditare?
    Chi fa che resti scritto
    ciò che eccede quando io detto
    al mio realizzare?
Chi siamo, se il meglio
che siamo non è in noi?

E' tempo, amico

    
E-mail Stampa PDF

Certo per me, amico, è tempo
di appendere la cetra
in contemplazione
e Silenzio:

Il cielo è troppo alto
e vasto
perché risuoni di questi
solitari sospiri.

Tempo è di unire le voci,
di fonderle insieme
e lasciare che la grazia canti
e ci salvi la Bellezza,

Come un tempo cantavano le foreste
tra salmo e salmo
dai maestosi cori
e il brillio delle vetrate
e le absidi in fiamme.

E i fiumi battevano le mani
al Suo apparire dalle cupole
lungo i raggi obliqui della sera;
e angeli volavano sulle case
e per le campagne, e i deserti
riprendevano a fiorire.

Oppure si udiva tra le pause
scricchiolare la luce nell'orto,
quando
pareva che un usignolo cantasse
"Filii et Filiae", a Pasqua.


Pagina 1 di 7

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
You are here:

Questo sito utilizza dei cookies per migliorare l'esperienza d'uso. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookies. Per approfondire i cookies e come disabilitarli leggi la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information