I quattro elementi

4elementi1Secondo una certa visione del mondo l'evoluzione è proceduta per quattro stadi successivi che corrispondono ai quattro elementi della filosofia greca. La Terra, sarebbe il risultato di una manifestazione primordiale che, partendo da un corpo di calore e passando per successive condensazioni, avrebbe prodotto la terra solida su cui noi viviamo attualmente.

La prima condensazione avrebbe trasformato il corpo di calore in corpo di aria, la seconda in corpo di acqua e la terza in corpo solido. Le quattro condensazioni corrispondono ai quattro elementi Fuoco, Aria, Acqua, Terra e costituiscono altrettanti stati di aggregazione della materia. Nell'ambito dei quattro elementi si dispiegano tutte le manifestazioni del mondo sensibile. Ogni elemento ha caratteristiche sue proprie e l'intento di questa rubrica è quello di descrivere queste caratteristiche.

Fuoco          Aria          Acqua          Terra

Rubrica a cura di Silvano Parisen

Il Fuoco 01

    
E-mail Stampa PDF

I rituali del fuoco

Marzo è il mese che inaugura l'arrivo della Primavera: al 21 del mese, infatti, cade l'equinozio primaverile. Anticamente in questo periodo si usava propiziare l'inizio della nuova stagione con i riti del fuoco. A Roma, nel tempio di Vesta, il fuoco perenne, che veniva accudito dalle vergini Vestali, veniva spento e poi riacceso per simboleggiare la fine di un ciclo e l'inizio di uno nuovo. Questo rito era comune a molti popoli di stirpe indoeuropea come gli Indiani e i Persiani e rifletteva una concezione arcaica del fuoco come simbolo dell'energia divina che mediante una scintilla ha il potere di suscitare la vita nel mondo. Alla base di questa concezione c'è l'idea del "fuoco nuovo", che sostiene che tutto ciò che inizia deve partire da un fuoco nuovo, nascente, rinnovatore e si deve fondare sulle ceneri di ciò che è vecchio, passato, corrotto. A questa idea si contrappone l'idea del "fuoco perenne" che afferma invece l'importanza di mantenere sempre vivo il fuoco, perchè la vita umana è intimamente legata ad esso e quindi non va mai spento, non va mai perduto.

Il Fuoco 02

    
E-mail Stampa PDF

Il fuoco sacro filosofico

Abbiamo visto nel numero precedente i riti del fuoco e abbiamo individuato un elemento che accomuna i vari riti cioè la funzione di rinnovamento che il fuoco assume nelle varie tradizioni. Così è anche per la tradizione cristiana che ad esempio nei rituali della Pasqua inserisce la cerimonia dell'accensione del nuovo cero per simboleggiare con la resurrezione del Cristo l'inizio di una nuova vita.
Ma come può rinnovare il fuoco se la sua azione sul piano fisico è quella di distruggere? Come può il fuoco riportare nuova vita se con la sua azione annienta tutte le forme viventi?

Il Fuoco 03

    
E-mail Stampa PDF

Il fuoco, il cuore e il sole

Sempre parlando del fuoco abbiamo introdotto nel numero precedente il concetto del cuore come organo che ha più attinenza col fuoco stesso.
Nell'organismo umano il cuore occupa una posizione centrale sia anatomicamente sia funzionalmente. Infatti esso si pone come mediatore, come organo di equilibrio fra la parte superiore dell'organismo in cui domina la testa e il sistema neurosensoriale e la parte inferiore in cui sono prevalenti i processi del metabolismo. Fra questi due poli c'è il sistema ritmico costituito da cuore e polmoni ed il cuore in particolare ha la funzione di mantenere separati ed in equilibrio gli altri due sistemi.

Il Fuoco 04

    
E-mail Stampa PDF

Analogie fra Sole e cuore

Sempre proseguendo nel mondo affascinante dell'elemento fuoco abbiamo trovato un parallelismo fra fuoco, sole e cuore.

IL SOLE. Definire il sole non è cosa facile. Fisicamente, non si sa ancora di cosa sia composto. Ci sono varie teorie: alcune meno recenti dicevano che il sole era una palla di fuoco in cui la combustione di alcuni elementi provocava luce e calore che sotto forma di irradiazione giungeva fino alla terra. Poi la scoperta dell'atomo e la sua applicazione nei processi di fissione e di fusione nucleare portarono alla conclusione che il sole era un enorme reattore nucleare sospeso nello spazio. Attualmente, recenti teorie, suffragate dalle osservazioni dei satelliti, considerano il sole come un corpo cavo, che comunque non è limitato al disco splendente che noi vediamo ma è esteso a tutto il cosmo per cui si può dire che il sole è "la stella in cui noi viviamo". Ciò che è visibile, cioè il disco raggiante, non sarebbe altro che il centro di questo corpo di luce che avvolge nella sua sostanza tutto il sistema planetario, terra compresa. Quando diciamo "sole" non si dovrebbe pensare alla "palla solare" fuori dal cosmo ma si dovrebbe immaginare una totalità solare entro la quale l'uomo vive e procede nella sua evoluzione.

Il Fuoco 05

    
E-mail Stampa PDF

L'Uomo zodiaco

Sempre parlando del fuoco (vedi n. precedenti) abbiamo trovato un parallelismo fra fuoco, sole e cuore.
Nei mesi di Luglio e Agosto questa analogia ci viene confermata anche dall'astrologia: i due mesi, infatti, sono dominati dalla costellazione del Leone, segno di fuoco, domicilio del pianeta sole.
Nell'Uomo Zodiaco, grande rappresentazione dell'uomo nello spazio cosmico, il segno del Leone corrisponde al cuore.
L'uomo zodiaco.

Il Fuoco 06

    
E-mail Stampa PDF

L'evoluzione dell'uomo e della Terra

All'origine c'era il fuoco.
Si chiamava Antico Saturno ed era un globo di calore che si estendeva fino all'orbita dell'attuale pianeta saturno.
In questo globo di calore l'uomo era presente insieme al regno vegetale, minerale, animale, era il periodo in cui eravamo tutto uno e non esisteva la materia ma solo le forze che poi permisero il manifestarsi della materia.
Poi Saturno si condensò e diede origine all'Antico Sole, un corpo di luce in cui all'elemento calorico si aggiunse l'elemento gassoso e gli esseri viventi ebbero un corpo aeriforme. Anche l'antico sole si condensò e diede origine all'Antica Luna, un corpo di acqua in cui ai primi due elementi, fuoco e aria, si aggiunse l'elemento acqua. Arriviamo infine all'attuale Terra in cui compare l'elemento solido e in questo stadio troviamo i regni minerale, vegetale e animale, uomo compreso con le forme che ci sono famigliari.

Pagina 1 di 13

You are here:

Questo sito utilizza dei cookies per migliorare l'esperienza d'uso. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookies. Per approfondire i cookies e come disabilitarli leggi la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information